carpino
Cura delle piante | Tagged , , , ,

Carpino

Il Carpino è un albero della famiglia delle Betulacee, molto alto, con corteccia liscia e foglie ovali. Il carpino si trova nei boschi italiani. Le parti usate sono le foglie raccolte in primavera. Il Carpino cura le infiammazioni della gola. Contro le infiammazioni si fanno gargarismi con un decotto di foglie in acqua.

cannella-natale
Cura delle piante | Tagged , , ,

Cannella

La Cannella è un albero sempreverde della famiglia delle Lauracee. Ha foglie scure verdi, con venature rossastre. Fiori piccoli e verdi. La cannella si trova in Asia e in America del Sud. Le parti usate sono la corteccia degli alberi giovani. La cannella cura l’anemia, l’influenza. E’ un ricostituente. Nell’anemia si consiglia un elisir di cannella, china e centaurea, macerate in marsala; in caso di influenza si prepara un infuso di cannella, liquirizia ed eucalipto in acqua bollente. La cannella è usata anche in gastronomia e pasticceria.

boldo
Cura delle piante | Tagged , , ,

Boldo

Il Boldo è un arbusto della famiglia delle Monimiacee. Il suo fusto può raggiungere l’altezza di qualche metro. Ha foglie ruvide al tatto, molto aromatiche. Il suo profumo ricorda quello della menta. Il Boldo è originario del Cile e viene importato in Italia. Le parti usate sono le foglie raccolte in autunno. Cura i calcoli biliari. Per i calcoli biliari si prepara un decotto di foglie in acqua bollente. Il nome di Boldo deriva da quello di D. Boldo, il botanico spagnolo che per primo lo descrisse.

bardana
Cura delle piante | Tagged ,

Bardana

La Bardana è un’erba perenne appartenente alla famiglia delle Composite. E’ alta da un metro a un metro e mezzo, con radici robuste, larghe foglie ruvide e cuoriformi, verdi nella parte superiore e bianco-verde nell’inferiore. Ha fiori di color porpora. Si trova in tutta Italia, specialmente nei luoghi aridi e selvaggi. Fiorisce nella stagione estiva. Le parti usate sono le foglie e le radici. Cura l’artrite, la caduta dei capelli, la foruncolosi, la crosta lattea, le emorroidi, la rosolia. Ha proprietà depurative, detersive, cicatrizzanti.

aristolochia
Cura delle piante | Tagged , ,

Aristolochia Clematite

L’Aristolochia Clematite è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Aristolochiacee. E’ alta da 80 cm a 1 m. Ha foglie di un verde delicato, con fiori riuniti a due e a tre petali di colore giallo-verde. Praticamente nelle siepi e nei boschi di tutta l’Italia. La fioritura avviene dalla fine di aprile a tutto luglio.Le parti usate sono la radice. Cura le mestruazioni difficili. Contro le mestruazioni difficili si prepara un infuso di radici essicate in acqua bollente.

flower-cake
Fiori per occasioni, Ricorrenze, Tipologie di Fiori | Tagged ,

I consigli per una splendida composizione floreale

Sfatiamo il pensiero comune che associa i crisantemi al periodo dei defunti. I crisantemi ci sono di diverse qualità, si presenta sotto tanti aspetti e tante forme e spesso viene anche confuso, non sempre si identifica in maniera tradizionale con il crisantemo che si vede di solito ai cimiteri. La tradizione italiana lo trova adatto, data la sua fioritura in tardo autunno, ai campi santi, ai cimiteri, anche per la sua lunga durata. In tutto il mondo invece il crisantemo è simbolo di vita. Questo ci mostra come il significato dei fiori non sia mai univoco. E’ un fiore che ha delle origini proprio orientali quindi Cina e Giappone, lì è addirittura considerato un fiore di Stato, usato per tutte le cerimonie e ricorrenze. Usato anche per una nascita, augura lunga vita, è di buon auspicio. Quella che può sembrare una flower cake, ossia una torta a più piani con crisantemi a bottoncini che meglio si prestano per composizioni compatte, sferiche e sagomate come in questo caso. Ha questa funzione tappezzante.

girasole
Il linguaggio dei Fiori | Tagged , ,

Linguaggio dei fiori

Linguaggio dei fiori
Girasole: l’intelletto e la fede. E’ un fiore che ha origini antiche nell’America settentrionale sono stati trovati resti di questo fiore che risalgono a tremila anni prima di Cristo. E’ dal Perù che il girasole venne per la prima volta importato in Europa. Il girasole fu apprezzato dal Re Luigi XIV, il Re Sole e durante l’età vittoriana, in Gran Bretagna, venne disegnato su stoffe, inciso nel legno, forgiato nei metalli. E’ detto anche Elianto poichè durante le ore della giornata il fiore gira seguendo il sole, per taluni simboleggia adulazione, per altri riconoscenza verso l’astro che gli permette di vivere. Il giallo chiaro del fiore esprime la luce del sole, l’intelletto, l’intuito, la fede e la bontà.
Iris: la buona novella. La mitologia greca ha chiamato Iride, la messaggera degli dei, cioè la divinità che, servendosi dell’arcobaleno come passaggio, consentiva il “dialogo” tra l’Olimpo e terra. Il fiore dell’iris fu così chiamato perchè la molteplicità dei suoi colori ricordava, appunto, i colori dell’arcobaleno. Il significato associato a questo fiore è messaggero di buona novella.

cura-delle-rose
Cura delle piante, Prendersi cura dei Fiori | Tagged , , ,

Come coltivare e curare le rose a casa propria

Come coltivare e curare le rose a casa propria
Parliamo di rose, come si curano e come si rinvasano, potano e prevenire l’avvento dei parassiti. Le rose sono le regine dei nostri giardini. Un terrazzo, un giardino che non ospita almeno un esemplare di rosa perde nella sua bellezza. Se l’esposizione ce lo permette, regaliamoci delle rose. Ne troviamo di infinite varietà e infiniti colori. Nel tempo sono state ibridate e abbiamo varie soluzioni: il fiore profumato, fiori semplici, fiori grandi, piccoli. E anche per appartamento abbiamo varie soluzioni: da quelle tappezzanti più bassine ai classici cespugli, alle classiche rose rampicanti così chiamate erroneamente perchè non è una rampicante, non è dotata di radici avvintizie o viticci che l’aiutano al sostegno, ma ha un portamento che si presta alla legatura su grigliati o pareti.