Fiori, piante e addobbi verdi per Natale

ghirlanda

Nella stagione natalizia anche per non arrivare ad una cena a mani vuote si porta una pianta e cosa fa più Natale di una Stella di Natale? Di solito è la pianta tipica, la pianta simbolo, la pianta che si trova ovunque dal supermercato al garden, al negozio prestigioso. E’ proprio la pianta più rappresentativa, oltretutto se ne trovano in svariati colori; una volta tradizionalmente si tendeva ad acquistare la Stella di Natale rossa, ora invece abbiamo una varietà di colori, addirittura l’anno scorso sono state presentate delle Stelle di Natale con sfumature verdi perchè poi queste bellissime Stelle di Natale non sono fiori, ma sono le foglie di questa pianta che durante il periodo invernale assumono questi colori che possono variare dal bianco al rosso, al rosa. Ci sono anche degli ibridi molto belli, ci sono anche delle qualità tendenti al fucsia che prima si vedevano meno, negli ultimi anni sono state molto apprezzate, poichè sono sempre scenografiche ed è sempre bello offrirla ed è sempre bello metterla in un angolo in casa, tante volte con quella si sopperisce poi a tutta un’altra serie di addobbi. Il problema è farle durare, poichè all’interno della casa, tempo pochi giorni e tendono a morire. Fate attenzione perchè quando si acquistano determinati fiori  nelle grandi catene dei supermercati, vale a dire acquistare già qualcosa che è destinato a finire, un usa e getta praticamente, costa poco, la mettiamo in casa, la teniamo per quel periodo e poi buttiamo via tutto. Acquistare presso un fiorista o un garden centre dà una certa garanzia soprattutto di qualità. Naturalmente la pianta richiede attenzione come più o meno tutte le altre piante verdi che possiamo tenere in casa, quindi non va mai tenuta vicino alle fonti di calore, ai caloriferi. Se la casa è piccola, è bene cercare sempre di tenerla in un luogo alla luce, vicino a una fonte di luce o finestra e in un luogo caldo, ma assolutamente non vicino ai caloriferi. Ricordatevi anche di bagnarla, perchè non basta acquistarla e metterla lì, bisogna pur bagnarla. Quando la si bagna? E’ molto semplice: la si bagna quando, toccando con il dito la terra del vaso si percepisce che c’è poca umidità e la terra è secca per cui la si bagna poco, senza inzupparla, sotto la pianta si tiene sempre un piattino che raccoglierà l’acqua che comunque fuoriesce. Però attenzione perchè molti hanno l’abitudine, sbagliatissima, di lasciare questo piattino sotto la pianta contenente anche l’acqua in surplus. Questo è lo sbaglio più grosso perchè l’acqua sotto tende comunque a creare umidità, muffe, a creare marcescenze nelle radici, per cui si irriga la pianta con un bicchiere d’acqua e tutto quello che si trova nel piattino si elimina. Il piattino deve essere solo un raccoglitore di sporco e nient’altro. Per creare un addobbo verde natalizio ci procuriamo una base, ossia una coroncina di paglia, poi un foglio di betulla e l’abbiamo attorcigliato all’interno. Dopodichè abbiamo preso delle collanine di legnetti e le abbiamo incollate all’esterno. Così facendo abbiamo rivestito la nostra coroncina di paglia praticamente con dei materiali naturali. All’interno abbiamo messo dei pezzettini di pino incollati, dopodichè procediamo con la decorazione sempre con materiali naturali come le pignette, delle meline, delle cannelle e per dargli un tocco un po’ più brillante gli metteremo delle perline, brillantini, neve, insomma tutte le decorazioni natalizie. Ci aiutiamo con la colla a caldo e il fil di ferro. Nel periodo invernale, chi ha la fortuna di avere un giardino o diversamente in un bosco, con un po’ d’attenzione si possono trovare decine e decine di materiali diversi, a iniziare dalle bacche. Per esempio è possibile comporre una splendida ghirlanda di bacche ed è molto semplice perchè su una base di polistirolo si vanno poi ad inserire queste bacche o già con il loro tutore naturale che è un rametto o con qualche spillo, per cui è molto semplice anche la realizzazione e sono cose molto scenografiche e belle. Pigne, rami di pino, foglie, ma anche gli ingredienti della dispensa come mele e arance. Semplicemente si fanno essiccare delle fette di mela o arancia, che si possono anche acquistare già pronte, ma è molto semplice realizzarle in casa: basta affettarle, disporle sulla teglia da forno, metterle nel forno a temperatura molto bassa, 50-70°C, e lasciarle un paio d’ore oppure semplicemente si possono appoggiare su un termosifone con dei fogli di Scottex sotto le fette e si otterrà anche un piacevole aroma in casa che sarà sicuramente molto gradevole e allo stesso tempo si avrà l’essiccazione di questi frutti che sono molto belli e molto decorativi (è possibile farle anche nel microonde). E’ possibile creare un altro addobbo con della lana cotta, che è stata realizzata con del muschio dei nostri giardini incollato sulla ghirlanda e dei rametti intrecciati all’interno. Quindi il consiglio è quello di guardarsi attorno e lavorare con la fantasia.